Emilia Romagna | Vino
Vitigni-Emila-Romagna

L’Emilia ha un territorio montuoso per il 25%, collinare per il 27% e pianeggiante per il 48%. Confina con l’Appennino ligure, l’Appennino tosco-emiliano, la Lombardia, il Veneto ed il Mar Adriatico. La Romagna confina l’Emilia, le Marche, San Marino, Toscana e con il Mar Adriatico. Complessivamente la superficie vitata è più di 56.000 ettari e i vitigni più coltivati sono: Barbera, Croatina, Malvasia di Candia aromatica, Lambrusco, Pignoletto, Fortana, Moscato, Ortrugo, Trebbiano romagnolo, Sangiovese, Bombino bianco Pagadebit, Montepulciano e Albana.


Emilia-RomagnaI Vini in Emilia Romagna

  • Cagnina di Romagna
  • Ortrugo
  • Pagadebit di Romagna
  • Romagna Albana Spumante
  • Sangiovese di Romagna
  • Trebbiano di Romagna
  • Bianco di Castelfranco Emilia Igt
  • Bosco Eliceo
  • Colli Bolognesi
  • Colli Bolognesi classico Pignoletto
  • Colli di Faenza
  • Colli di Parma
  • Colli di Rimini
  • Colli di Scandiano e di Canossa
  • Colli d’Imola
  • Colli Piacentini
  • Colli Romagna Centrale
  • Emilia o dell’Emilia Igt
  • Forlì Igt
  • Fortana del Taro Igt
  • Gutturnio
  • Lambrusco di Sorbara
  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro
  • Lambrusco Salamino di Santa Croce
  • Modena o di Modena
  • Ortrugo dei Colli Piacentini o Ortrugo-Colli Piacentini
  • Ravenna Igt
  • Reggiano
  • Reno
  • Romagna
  • Romagna Albana
  • Rubicone Igt
  • Sillaro o Bianco del Sillaro Igt
  • Terre di Veleja Igt
  • Val Tidone Igt
La produzione artigianale del prosciutto e degustazione
Nell’area conosciuta nel mondo come la “Parma food-valley” dove, grazie al clima, al terreno e agli artigiani che da generazioni rispettano le tradizioni con gli stessi metodi e gusti di una volta, nasce una delle eccellenze gastronomiche italiane: il prosciutto crudo. A Traversolo i maiali neri, antica razza quasi scomparsa, sono allevati all’ aperto in un ambiente naturale e protetto circondato da calanchi, barboj (vulcanetti di fango) e boschi di quercia.
Scopri di più, clicca qui
Degustazione di Parmigiano Reggiano 24 mesi e pranzo in caseificio
Il Parmigiano Reggiano è un formaggio DOP a pasta cruda, prodotto ancora artigianalmente, con latte crudo parzialmente scremato per affioramento e senza l’aggiunta di additivi o conservanti. L’Azienda Agricola Iris produce e stagiona Parmigiano Reggiano con latte proveniente unicamente dalla propria stalla, da animali di razze selezionate. 1400 forme all’anno per tre stagionature: 12/14 mesi, 24/36 mesi e 30/32 mesi. Un’attività per conoscere da vicino un allevamento e un caseificio biologico e degustare direttamente in azienda i prodotti derivati dal latte.
Scopri di più, clicca qui
Le Tradizioni della bassa
Il Culatello di Zibello è patrimonio, ricchezza, di quella particolare terra adagiata lungo il grande fiume Po. Dove tra ottobre e febbraio, quando la “Bassa”è avvolta dalla nebbia (che è fattore determinante per la maturazione e la stagionatura) e dal freddo, viene prodotto il prestigioso salume. Qui all’interno di una antica corte medievale risalente al XII secolo potremo visitare le antiche celle di stagionatura e la lavorazione del culatello, l’azienda agricola con i maiali di razza Antica di “Nera Parmigiana”e i prodotti dell’orto, fino alla visita al Caseificio per vedere come nasce il  Parmigiano Reggiano.
Scopri di più, clicca qui

Le DOC e DOCG in Italia divise per regione


Vitigni-Emila-Romagna

About Author

client-photo-1
Guido Clerici
Guido Clerici | Fotografo dal 1990, iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti dal 2004, ha pubblicato copertine, servizi redazionali e pubbliredazionali sui più importanti magazine italiani ed internazionali (GQ Italia-Germania-Russia-Spagna, AD Russia, Traveller Russia, Max, Abitare, Interni), ritraendo celebrità italiane ed estere come John Malkovich, Casey Stoner, Chef Cracco, Vico Magistretti, Winton Marsalis, Pistorius e molti altri ancora. Collabora con aziende, studi di architettura e di design realizzando immagini per brochure, cataloghi e siti web. È stato rappresentato da Grazia Neri, la prima agenzia fotografica italiana, ed attualmente dall’Agenzia LUZphoto di Milano. Oltre che di fotografia si occupa di vino, gastronomia e turismo. Tra il 2010 e il 2012 consegue i titoli di Direttore Tecnico di Agenzia Viaggi, il Diploma di Sommelier con l’AIS e il Titolo di Assaggiatore formaggi con l’ONAF. Con Officine Turistiche, una piattaforma on line le cui principali attività sono correlate alla proposta di itinerari e percorsi enogastronomici fortemente basati sulla mobilità sostenibile, offre servizi quali realizzazione di servizi fotografici, creazione siti web ed organizzazione eventi.